mercoledì 30 dicembre 2015

MINISTERO E STATO MAGGIORE DELLA DIFESA: CONVENZIONE PER DIFENDERSI DA ILLECITI BANCARI

Lo STATO MAGGIORE DELLA DIFESA ha rinnovato l’accordo con SDL CENTROSTUDI S.p.A. che permetterà le famiglie del personale militare e civile di risolvere contenziosi con le banche, ma anche difendersi da illeciti bancari come usura e anatocismo.
Per continuare un’attività di tutela da vessazioni bancarie e finanziarie in favore del proprio personale dei Ruoli Militari e Civili delle Forze Armate Italiane (e di tutte le loro famiglie).
Visitando il sito SDL CENTROSTUDI alla sezione “CONVENZIONI” troverete appunto la convenzione stessa nonché la lettera informativa che verrà inviata – per le necessità operative di profilatura – al personale delle Forze Armate, che verrà pubblicata su tutti e da tutti i siti internet ed intranet afferenti allo Stato Maggiore della Difesa.
La convenzione sarà gestita in un modo assolutamente innovativo.

Il personale dei Ruoli Militari e Civili delle FF.AA. potrà rivolgersi direttamente ad SDL CENTROSTUDI scrivendo ad un indirizzo email appositamente creato: convenzione.difesa@sdlcentrostudi.it
Personale interno allo staff SDL Centrostudi, già adeguatamente formato, gestirà le varie richieste che perverranno per poi indirizzarle alle Business Unit di competenza coinvolte.
In allegato 
Riportiamo di seguito i passaggi della convenzione 
Informazione per il Personale dipendente dell’Amministratore della Difesa Ruoli Militari e Civili delle Forze Armate VERIFICA GRATUITA ED EVENTUALE RECUPERO SOMME PER INTERESSI ULTRALEGALI SU MUTUI - CONTRATTI DI CESSIONE DEL QUINTO DELLO STPENDIO - PRESTITI PERSONALI IN SOFFERENZA O RINEGOZIATI - CARTE DI CREDITO REVOLVING - CONTI CORRENTI AFFIDATI - CARTELLE ESATTORIALI. 
 
SDL Centrostudi
È ben nota l’attenzione e la sensibilità dello Stato Maggiore della Difesa per la condizione delle famiglie del personale dei Ruoli Militari e Civili delle Forze Armate. Spesso le famiglie si trovano a dover affrontare i riflessi quotidiani di problemi generali dell’economia e della società. Purtroppo nell’attuale congiuntura si aggiungono ulteriori difficoltà e penalizzazioni, laddove talune aziende dei servizi bancari, finanziari e assicurativi applicano condizioni scorrette o comunque penalizzanti. Tutte le volte che una famiglia si trova a fronteggiare queste situazioni, essa subisce un costo in termini di privazione della serenità e di preoccupazioni che conseguono. A seguito di interventi di tutela è possibile alleviare i disagi e ripristinare, ove fossero venute meno, condizioni di correttezza tra istituti finanziari, bancari, assicurativi, fiscali e utenti. Consapevole di ciò, la società SDL Centrostudi ha avviato un dialogo con lo Stato Maggiore della Difesa al fine di individuare soluzioni idonee e alleviare le difficoltà del Personale dipendente civile e militare e ha proposto allo Stato Maggiore della Difesa, che l’ha accolta, una Convenzione per servizi di verifica e eventuali riscontro delle anomalie attraverso un’attività di tutela per tutti gli appartenenti (compresi quelli in quiescenza) alle Amministrazioni militari e dei loro familiari. I prodotti in esame sono mutui, contratti di cessione del quinto dello stipendio, prestiti personali in sofferenza o rinegoziati, cosiddette carte revolving, conto correnti affidati, nonché cartelle esattoriali. In virtù di questa convenzione si offrono servizi gratuiti per rilevale le anomalie prima ricordate e condizioni vantaggiose nel caso si decidesse di procedere ad una azione attraverso la quale in taluni casi è persino possibile ottenere la integrale restituzione delle somme indebitamente fatte pagare che si articola in tre fasi successive:
  1. 1)  Analisi preliminare di tutti i rapporti contrattuali in materia di mutuo, prestito, conto corrente, carte di credito, assicurazioni, cartelle esattoriali. Questa fase, detta di pre-analisi, si conclude con la redazione di un Estratto Peritale GRATUITO, poiché i costi sono a carico della Fondazione non profit che collabora con la società SDL Centrostudi;
  2. 2)  Dopo l’esame del quadro dettagliato della propria situazione, laddove emergano concrete possibilità o di riduzione della pressione finanziaria o addirittura di recupero di somme e ingiuste penalizzazioni, il cliente può decidere se procedere tecnicamente verso la controparte;
  3. 3)  Nel caso che il cliente decidesse di avvalersi della tutela tecnica di SDL Centrostudi poiché vi è altissima possibilità di ottenere un risultato positivo potrà far seguire la Perizia Certificata e Asseverata per contestare alla controparte le somme indebitamente fatte versare;
  4. 4)  SDL Centrostudi procederà con la propria struttura tecnica per la risoluzione del contenzioso a vantaggio della famiglia del dipendente dell’Amministrazione della Difesa.
    Nella proposta di Convenzione, accolta dallo SMD, si fissano le seguenti condizioni a favore del personale dipendente civile e militare delle FF.AA., attualmente in servizio e non più in sevizio e ai loro familiari:
    1. a)  Servizio di tutela sui MUTUI: tariffa pari a 2.300 euro (duemilatrecento/00 euro) iva compresa, rispetto al prezzo di listino ordinario che è pari a 2.800 euro.
    2. b)  Modalità di pagamenti (in deroga alla modalità ordinaria che prevede sia totale immediato)
      • -  50% alla sottoscrizione del contratto (con avvio immediato delle procedure per la stesura peritale)
      • -   25% 30gg dalla sottoscrizione
      • -  Saldo 60gg dalla sottoscrizione
    3. c)  Sulle somme recuperate a vantaggio della famiglia si applica una percentuale per i costi dei servizi SDL Centrostudi stabilità come pari al 20% (anziché il 25% previsto in assenza di convenzione). 
    4.  
    GESTIONE DEL DEBITO DELLE FAMIGLIE Per i prodotti che riguardano la gestione del debito delle famiglie (prestiti rinegoziati, cessione del V dello stipendio, ecc.) tutta l’attività viene svolta a titolo gratuito. A SDL Centrostudi verrà riconosciuta una percentuale che varia dal 35% (invece del 40%) del recuperato o minor debito se la cifra è minore di 5.000 euro, al 30% (invece del 35%) del recuperato o minor debito se la cifra è maggiore di 5.000 euro.  

    ALTRI PRODOTTI Per tutti gli altri prodotti offerti da SDL Centrostudi si applica uno sconto pari al 20% sul prezzo di listino.   

    NOTA BENE Le perizie di SDL Centrostudi SpA sono coperte da assicurazione di tutela legale totale per cui il cliente recupera le spese sostenute in caso di soccombenza oltre alla restituzione del 100% di quanto versato per l’acquisto della perizia. Il cliente che si affida a SDL Centrostudi SpA pertanto “o vince o non perde”. In aggiunta ai sopracitati vantaggi, al personale che invierà documentazione per l’elaborazione dell’estratto peritale gratuito, sarà proposto di aderire all’Associazione SDL per la tutela dei Consumatori e degli Utenti a titolo assolutamente gratuito per l’acquisizione della Carta Servizi anch’essa gratuita che permette l’accesso ad ulteriori vantaggi (VDS facsimile allegato). Per avere tutte le informazioni utili a il supporto nella risoluzione delle problematiche finanziarie, accedendo alla convenzione occorrerà:
    1. 1)  Contattare il personale incaricato SDL al seguente indirizzo di posta elettronica: convenzione.difesa@sdlcentrostudi.it
    2. 2)  Dimostrare l’appartenenza alle FF.AA. propria o del proprio familiare inviando copia della tessera mod. AT o altro documento comprovante l’appartenenza. Cordiali saluti SDL Centrostudi SpA Mazzano, 05/11/2015 
- USURA BANCARIA: LA SOLUZIONE DI SDL CENTROSTUDI È NELL'ECONOMETRIA - SDL CENTROSTUDI: UN VADEMECUM PER DIFENDERSI DALLE BANCHE - SDL CENTROSTUDI: RISULTATI RECORD

domenica 27 dicembre 2015

FONDAZIONE SORELLA NATURA: PROSPETTIVE DOPO LA CONFERENZA ONU DI PARIGI

Domenica 20 dicembre 2015, alle ore 15.30, a Bologna presso la Fondazione per le Scienze Religiose Giovanni XXIII si è tenuto il seminario: La custodia del creato- Prospettive dopo l’Enciclica “Laudato si” e la Conferenza ONU di Parigi”. Promosso dal Ministero dell’Ambiente, nell’ambito di un articolato programma di interventi di formazione e di sensibilizzazione sull’importanza della promozione e protezione ambientale, l’incontro intende raccogliere ed approfondire i numerosi stimoli e le prospettive offerti dall’Enciclica “Laudato si”” e dall’accordo sul clima raggiunto alla conferenza ONU di Parigi.  Qui le foto dell'evento.

Antonio Fago e il Ministro per l'Ambiente Gian Luca Galletti
Antonio Fago e il Ministro per l'Ambiente Gian Luca Galletti

Al centro del dibattito - organizzato dalla Fondazione “Sorella Natura” di Assisi con la collaborazione Fondazione per le Scienze Religiose Giovanni XXIII - la domanda e le possibili risposte su come coniugare la salvaguardia ambientale con lo sviluppo sociale, economico e scientifico dell’intera umanità. 

Stimolati dall'enciclica di Papa Francesco, contenente il doppio appello a "proteggere la casa comune" e a “cambiare modello di sviluppo”, dai risultati della conferenza Cop21, che pone non solo vincoli e controlli alle emissioni ma offre anche impegni economici concreti e nuove opportunità per lo sviluppo sostenibile dei paesi più poveri, i partecipanti al seminario esamineranno anche le principali questioni riguardanti la tutela dell’ambiente in Italia, tra cui il dissesto idrogeologico, la qualità dell'aria, la green economy, le fonti rinnovabili e il progetto strategico di educazione ambientale permanente. Il semiario avrà inizio alle ore 15.30.

Gian Luca Galletti Antonio Fago
Il MInistro Gian Luca Galletti e Antonio Fago
Antonio Fago, Vicepresidente della Fondazione Sorella Natura, ha conversato a lungo con il Ministro per l'Ambiente sollecitando una maggiore partecipazione del Governo verso l'area conosciuta come Ilva di Taranto.

Antonio Fago ha espresso al Ministro preoccupazione per l'area di Taranto occupata dall'Ilva, sotto i riflettori da decenni per l'inquinamento e il depauperamento dell'area. Ma ha anche indicato una via di uscita.
“Innanzitutto iniziando a pensare - ha affermato Fago - che fabbrica e cittadino possono e devono convivere ma solo se le prime non continueranno a inquinare il territorio. Perché sono sempre stato uno dei fautori della chiusura dell'Ilva? Perché la levitazione di malattie dell'apparato respiratorio e di tumori non è assolutamente barattabile o condizionabile da ricatti occupazionali. Mi spiego: è inconcepibile che le famiglie per ottenere lavoro si debbano ammalare. 

La logica del padrone delle ferriere, finora, è sempre stata l'idea che Taranto sia una colonia dove sia possibile arrivare, desertificare e fare profitti senza applicare la legge. Questa idea di "lavoro" deve finire, e il ruolo del Comune dovrà essere sempre più di vigilanza assumendosi le responsabilità, adeguandosi con strumenti tecnologicamente adatti, di realizzare un monitoraggio ambientale che tenga sotto controllo in maniera costante e continuativa l'ambiente. Deve cioè assumere un atteggiamento rigoroso nella verifica dei limiti delle emissioni nell'aria, nel terreno e nelle acque e soprattutto dovrà dotare l'Assessorato alla Qualità della via, che la FUD ritiene centrale fra gli altri assessorati, di tutta quella strumentazione tecnico-amministrativa capace di far fronte all'impegno della tutela dell’ambiente”.

Ha condotto i lavori Maria Pia Garavaglia, già Ministro della Sanità. In apertura, dopo il saluto e l’introduzione ai lavori da parte di Umberto Laurenti, Segretario Generale della Fondazione Sorella Natura, sono previsti gli interventi di: 

- S. E. Marçelo Sanchez Sorondo, Cancelliere della Pontificia Accademia delle Scienze 
- S.E. Enrico Dal Covolo, Rettore della Pontificia Università Lateranense
- Alberto Melloni, Segretario della Fondazione per le Scienze Religiose Giovanni XXIII 

Alle 16.40, riflessioni del Ministro dell’Ambiente Gianluca Galletti su: “Conferenza Onu di PARIGI: aspettative, esiti e prospettive”. 

Alle 18.00 - Roberto Leoni, Presidente della Fondazione Sorella Natura, presenta il progetto strategico di educazione ed azione ambientale “Volontari Amici del Creato” e “Guardie Ambientali Volontarie Amici del Creato”.

Tutte le foto dell'evento